martedì 1 agosto 2017

IL LAVORO A MAGLIA ......UNA TRASGRESSIONE .

È strano, non trovavo la parola giusta e me l'ha suggerita una cara cliente della tricoteca . 
Trasgressione....si ,avete capito bene, trasgressione. Per certe donne , tricottare , significa trasgredire. 
Ne ho conosciute , prese in giro dalla famiglia , dalle amiche snob , dai mariti che non riescono a sganciare la visione delle loro mogli da quella delle loro nonne o addirittura infastiditi dal rumore dei ferri . Anche questa, per una donna che lavora e poi accudisce la propria famiglia , può essere una fatica . 
E come Cenerentola , dopo 8 ore di lavoro, la spesa , la cena  , il bucato ed il cibo da preparare per il giorno dopo che si lavora e non c'è tempo ma che nessuno prepara se non lei .....una pulita al bagno è un'occhiata a quei documenti che non si trovano ed ai conti della settimana. Dopo aver portato giù i cani e la rumenta differenziata , ecco ......il cesto della Lana .......un miraggio. E a rallenty , con un tuffo sul divano prende i ferri e..........don , don , per 12 volte ........è mezzanotte. 
Beh , ci sono donne che non rinunciano a quella mezz'ora di pura trasgressione , per nulla al mondo .
Si fa , si deve fare .....trasgredire ci libera , ci svincola , ci rende vive ...... e non si tratta solo di maglia credetemi . Pensate sempre di meritarvelo , perché è così . 
LANG YARNS soddisferà ogni vostro desiderio. Fatevi un regalo .